menu Menu
Una tappa in compagnia di Massimo - Un caldo insistente ci accompagna
Da Poggio San Lorenzo a Casal Ente Parco per la 20ª tappa della Via di Francesco
di Redazione di Popolis Postato in Cammino di San Francesco il 1 ottobre 2018 0 Commenti 1 minuti di lettura
Trenta importanti chilometri Precedente Una tappa completamente immersa nella Natura e nei boschi Successiva

Caldo, continuo, insistente, ecco cosa ricordo di questa tappa.

A farmi compagnia in questa parte del tragitto sino a Roma, Massimo, atleta anch’esso diversamente abile, amputato di gamba ma che a differenza mia, indossa la protesi. Sono stati 20 chilometri difficile che ci hanno messo entrambi in seria difficoltà con pendenze che raggiungevano il 30%.

Arrivati a Montelibretti e non avendo ancora nessun contatto per mangiare e dormire, ci fermiamo nel primo bar che incontriamo, il Marco’s Bar. Entro per ordinare 4 birre piccole e da dietro al bancone, il proprietario mi urla “vi stavamo aspettando, la vostra fama vi precede”, una forte stretta di mano ed ecco che per l’ennesima volta si avvera la magia che ci accompagna dalla prima giornata, vale a dire la casualità che rende straordinaria questa avventura.

In pochi minuti ci trova da dormire ed organizza successivamente una cena da mille e una notte, non tanto per la sciccheria ma per l’energia e la voglia di passare due ore assieme, accompagnata da ottimo cibo (abbondante, forse troppo!!) ed ottimo vino.

Andrea Devicenzi Andrea Devicenzi in cammino Il cammino di San Francesco d'Assisi la fine del Cammino San Francesco d'Assisi San Pietro Un cammino in compagnia Una gamba e due stampelle in cammino Via di Francesco viaggi di Andrea Devicenzi


Precedente Successiva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cancella Pubblica il commento

keyboard_arrow_up