menu Menu
Sesto step - un chilometraggio contenuto per queste due tappe
dal PASSO del GRAN SAN BERNARDO ad AOSTA – 27 e 28 Luglio 2019
di Redazione di Popolis Postato in La Via Francigena il 27 febbraio 2019 0 Commenti 1 minuti di lettura
Settimo step - piste sterrate e sentieri abbandonati dalla viabilità moderna Precedente Quinto step - 5 tappe all'insegna dell'asfalto quasi costante Successiva

• Chilometri: 28,9
• Ascesa: 110 m
• Discesa: 3.000 m

1° Tappa di Sabato 27 luglio da PASSO GRAN SAN BERNARDO a ECHEVENNOZ
Il Passo del Gran San Bernardo fu utilizzato già in epoca protostorica. I romani, che successivamente vi costruirono una strada, non si discostarono troppo dai percorsi battuti dagli antichi Salassi. Oggi i viadotti e vari tratti della strada che salgono al tunnel segnano il paesaggio di questa valle. Chi cammina ha però il privilegio di percorrere mulattiere, sentieri e facili piste inerbite, in un ambiente alpino integro. Se si affronta il viaggio già alla fine della primavera bisogna mettere in conto qualche lingua di neve nella prima parte. Ma si scende di quota rapidamente, prima tra i larici, poi attraverso i pascoli, di borgata in borgata.

2° Tappa di Domenica 28 luglio da ECHEVENNOZ ad AOSTA
La montagna, scendendo lungo la valle del Gran San Bernardo, si fa più domestica e si cammina per prati e campi lungo i ru, i tradizionali canali di irrigazione. Ci si avvicina al fondovalle e ad Aosta, procedendo su strade minori di frazione in frazione, tra orti e frutteti. Non bisogna dimenticare, però, di volgere lo sguardo all’indietro, dove si apre il solco della Valpelline, a Gignod: alle nostre spalle biancheggia anche in estate il massiccio del Grand Combin (metri 4.314), la cui vetta si trova in territorio svizzero.

Seguitemi sulla pagina Facebook “Viaggi in Gamba”…😊

Andrea Devicenzi Andrea Devicenzi atleta paralimpico In Cammino progetto 2019 di Andrea Devicenzi Sesto step del progetto 2019 Una gamba e due stampelle in viaggio Viaggi in Gamba


Precedente Successiva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cancella Pubblica il commento

keyboard_arrow_up